Roberto Arduini

È giornalista professionista, presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani e membro del Comitato Scientifico della collana Tolkien e Dintorni della casa editrice Marietti 1820, per la quale ha curato la traduzione e pubblicazione di alcuni dei più importanti saggi sull’opera di J.R.R.Tolkien. È direttore del Centro Studi Tolkieniani La Tana del Drago a Dozza Imolese (BO) e direttore culturale di FantastikA, la Biennale di arte fantastica. In inglese, ha co-curato The Broken Scythe. Death and Immortality in the Works of J.R.R. Tolkien (2012), Tolkien and Philosophy (2014) e Tolkien and the Classics (2019), tutti per la casa editrice Walking Tree Publishers. Ha partecipato con quattro voci al prestigioso volume J.R.R. Tolkien Encyclopedia: Scholarship and Critical Assessment, curato da Michael D.C. Drout per la Routledge University Press (2006) che ha coinvolto circa 700 studiosi da tutto il mondo; suoi articoli sono apparsi nelle riviste specializzate Amon Hen e Mallorn. Tiene abitualmente conferenze in Italia e all’estero, soprattutto in Gran Bretagna e Francia.

Continue Reading

Davide Astori

Già dottore in romanistica (LMU – München), diplomato in paleografia (Archivio di Stato di Parma), giornalista (albo della Lombardia), dopo avere insegnato Lingua e cultura ebraica e Lingua araba è attualmente professore associato presso l’Università di Parma, dove è titolare dei corsi di ‘Linguistica generale’ e ‘Sanscrito’. Fra gli interessi primari: indoeuropeistica, lingue in contatto, traduttologia, minoranze e politiche linguistiche, interlinguistica.
Ha curato l’organizzazione della giornata di studi tolkeniana “J.R.R.Tolkien linguista e glottopoieta”, Università di Parma, 1 dicembre 2017.

Fra le più recenti pubblicazioni di interlinguistica si segnala:
– “Ho, mia kor”. Lazar Ludwik Zamenhof fra Archiloco e Shakespeare”, in Parole rubate /Purloined letters 17 (giugno 2018), pp. 141-149;
– “Le matrici ideali del progetto esperantista”, La società degli individui 62 (2018), anno XXI, pp. 101-112
– “Fare poesia in lingue inventate”, in Poesia a. XXXI n. 341 (ottobre 2018), pp. 66-70
– “Due passi in Esperantujo. Una breve introduzione alla lingvo internacia, ragionata e con minima crestomazia”. Parma: Athenaeum (2018).
– “Per una definizione di interlinguistica”, in: D. Astori, a cura di, Quale interlinguistica oggi? Quattro voci sul tema, “L’esperanto”, numero speciale monografico 2018, pp. 5-10
– “Planning the Name of God and the Devil. A Short Route, between the Sacred and the Profane, in Linguistic Creativity. Looking for Some Constant Logical Primary Pattern”, in: Felecan, O., ed., Onomastics between Sacred and Profane, Vernon Press, Malaga 2019, pp. 15-32

Continue Reading

Cecilia Barella

Dall’inizio degli anni Novanta collabora con diverse case editrici (Mondadori, E/O, Effatà, Marietti tra le altre) e riviste culturali (La Rivista delle Lingue, Kilmarnock Edition tra le altre) per articoli, recensioni, curatele e traduzioni (dall’inglese e dallo scozzese).
Tra il 2008 e il 2012 ha collaborato con la redazione della Compagnia del Libro – TV2000, esperienza sulla quale si basa Librovisioni. Quando la lettura passa attraverso lo schermo (Effatà, 2009) testo sulla divulgazione culturale scritto con Roberto Arduini e Saverio Simonelli.
Dal 2004 fa parte parte di un gruppo di studio su Tolkien e temi correlati, sui quali ha scritto saggi e ha curato libri, tra i quali le due raccolte Tolkien e i Classici (Eterea), La biblioteca di Bilbo. Percorsi di lettura tolkieniani nei libri per ragazzi (Effatà).
Ha curato anche la ristampa del Kalevala. Poema nazionale finnico, nella traduzione in versi di P.E. Pavolini (ed. Il Cerchio, 2008) con Roberto Arduini, e l’edizione per ragazzi del Beowulf (Nuove Edizioni Romane, 2007) di Kevin Crossley Holland.
Ha tenuto diverse conferenze, soprattutto sul tema della storia della fiaba; nel 2018 ha partecipato per questo al Festival del Medioevo di Gubbio.
Attualmente cura il sito letterario In-Folio (https://infolioonline.wordpress.com/) e la collana Radici della casa editrice Eterea.

Continue Reading

Andrea Binelli

Professore Associato di Lingua e Traduzione Inglese presso l’Università di Trento. Si occupa di sociolinguistica, teoria della traduzione, semiotica, pragmatica dei social media, metafore nel discorso giornalistico, analisi del discorso basata sui corpora, inglese come mezzo di istruzione (EMI) e insegnamento dell’inglese attraverso i corpora. Fa parte dei comitati direttivi di “Ticontre. Teoria testo traduzione” e “James Joyce Studies”.
Collabora con “Alias” e “Il Manifesto”. Valuta le traduzioni letterarie italiane per conto di Literature Ireland. Traduce per Feltrinelli, Mondadori, Newton Compton e Minimum Fax. Ha tradotto, fra gli altri, Donal Ryan, Patrick McCabe,Elske Rahill e Ford Madox Ford. Al momento sta traducendo George Orwell.

Continue Reading

Roberta Capelli

Docente di Filologia romanza all’Università di Trento. I suoi studi vertono principalmente sulla tradizione manoscritta delle letterature romanze delle origini, sui metodi di edizione delle sillogi poetiche medievali e sulla produzione allegorica. È specialista della ricezione del medioevo in epoca moderna e contemporanea. Ha fondato e co-dirige la collana di studi letterari, filologici e comparati «Medievalismi» delle Edizioni dell’Orso.

Continue Reading

Leo Carruthers

Professore emerito dell’Università della Sorbona, dove dal 1994 al 2016 ha insegnato in qualità di professore di Lingua e Letteratura Inglese Medievale, è membro delle principali associazioni scientifiche di anglistica e medievistica francesi. Nel 2003 è stato nominato cavaliere dell’Ordre des Palmes Académiques e ufficiale del medesimo ordine nel 2014. È autore di numerose pubblicazioni, tra cui l’introduzione critica al Beowulf (1998) e il saggio Tolkien et la religion. Comme une lampe invisible (2016). Ha curato il volume collettaneo Tolkien et le Moyen Âge (2007). Ha partecipato alla traduzione francese dell’epistolario di Tolkien (2005) e della raccolta J.R.R. Tolkien. Faërie et autres textes (2003) e al Tolkien Dictionary (2012).

Continue Reading

Patrick Curry

Già docente di Religious Studies all’università del Kent; tutor presso il Sophia Centre for the Study of Cosmology in Culture all’Università del Galles Trinity Saint David; direttore della rivista telematica “The Ecological Citizen”.
È autore di Defending Middle-Earth – Tolkien: Myth and Modernity (1997), pubblicato in Italia con il titolo Tolkien: Mito e Modernità, Bompiani 2019, e di Deep Roots in a Time of Frost: Essays on Tolkien, Walking Tree Publishers 2014.

Continue Reading

Francesca Di Blasio

Docente di Letteratura Inglese all’Università di Trento. Si occupa di teoria della letteratura, Modernismo, Rinascimento e letteratura indigena australiana. Ha pubblicato articoli su George Orwell, Virginia Woolf, J.R.R. Tolkien, Shakespeare, e un volume sulle teorie dello sguardo nella letteratura inglese (Teoria e Pratiche dello Sguardo, Bergamo 2001). Lavora da oltre un decennio sulla letteratura indigena australiana e lo sguardo postcoloniale, ed è autrice di numerosi articoli e di tre libri su questo ambito di ricerca: The Pelican and the Wintamarra Tree: voci della letteratura aborigena australiana (Trento 2005), La sfida dell’arte indigena australiana. Tradizione, innovazione e contemporaneità (con Franca Tamisari, Milano 2007), Oodgeroo Noonuccal. Con We Are Going (con Margherita Zanoletti, Trento 2013). Ha tradotto We Are Going, di Oodgeroo Noonuccal (2013), e Auntie Rita, di Rita e Jackie Huggins (2018). Attualmente lavora a un progetto sulla rappresentazione degli antipodi nella letteratura Early Modern, per il quale aveva ottenuto una fellowship dalla Folger Shakespeare Library di Washington, DC.

Continue Reading

Michael Drout

Professore di Inglese e direttore del Centre for the Study of the Medieval del Wheaton College (Massachussetts), è specializzato in letteratura Anglosassone e Medievale, ma si occupa anche di fantascienza e fantasy, con particolare attenzione all’opera di J.R.R.Tolkien e Ursula K. Le Guin.
È curatore di un’edizione critica degli scritti saggistici di Tolkien pubblicato col titolo Beowulf and the Critics by J.R.R.Tolkien (2002), che stato vincitore di un Mythopoeic Award nel 2003.
È il curatore del volume J.R.R.Tolkien Encyclopedia: Scholarship and Critical Assessment (2006).
Insieme a Douglas Anderson e Verlyn Flieger è co-direttore della rivista annuale “Tolkien Studies”.

Continue Reading

Alessandro Fambrini

Docente di Letteratura Tedesca presso l’Università di Pisa, si è occupato di letteratura tedesca dell’Ottocento, e in particolare delle costellazioni letterarie fiorite intorno al periodo del Fin de siècle, con saggi e articoli su Tieck, Heine, Hebbel, Stifter, Wagner, Nietzsche, e con le monografie L’età del Realismo (Roma, Carocci 2006) e Nietzsche. La prima ricezione (Roma, Studi Germanici 2014). La sua ricerca si è rivolta anche alla letteratura del Novecento con saggi su Wedekind, Rilke, Thomas Mann, Trakl, Friedell, Kafka, Mühsam e Hugo Ball, e con il volume La vita è un ottovolante. Il circo nella letteratura tedesca tra Ottocento e Novecento (Campanotto, Udine 1998). Tra le sue ultime pubblicazioni, il volume Guida alla letteratura tedesca. Percorsi e protagonisti 1945-2017 (Odoya, Bologna 2018), scritto insieme a Simone Costagli, Matteo Galli e Stefania Sbarra, e la traduzione e cura del volume di ballate e poesie di Michael Ende, Il mercatino dei sogni (Elara, Bologna, 2018).
Contribuisce come critico e come scrittore all’ambito del fantastico e della fantascienza, e sono numerosi i suoi racconti e saggi usciti su varie pubblicazioni del settore, al quale ha dedicato il suo impegno anche come cofondatore della rivista di critica del fantastico “Anarres”. Negli ultimi anni ha scritto un saggio su Philip K. Dick (Il libro meraviglioso, Elara, Bologna 2016) e tradotto e curato opere di Kurd Laßwitz (La biblioteca universale e altre fantasie e I sogni dell’avvenire: fiabe fantastiche e fantasie scientifiche), H.H. Ewers (Alraune. La storia di un essere vivente) e un’edizione italiana della rivista Der Orchideengarten.

Continue Reading